I Matteo della discordia: «Dalla padella Salvini alla brace Renzi, avanti con Conte»

Politica
giovedì 14 gennaio 2021
di Emanuele Bracone
Più informazioni su
Nick Di Michele
Nick Di Michele © Termolionline.it

TERMOLI. Un matrimonio forzato, quello tra Movimento 5 Stelle e Pd, ancora di più con la componente renziana, che si è poi declinata in Italia Viva. Non v’è dubbio. Quanto avvenuto nelle ultime ore ha fatto riemergere asti antichi, così abbiamo chiesto una opinione personale al portavoce del Movimento 5 Stelle al Comune di Termoli, Nick di Michele, che certo non si è tirato indietro…

«Ancora una volta il nostro Paese messo a rischio dall’ingordigia e dalle richieste assurde e prive di contenuto di un uomo solo. Nell’agosto del 2019 fu il Matteo della Padania a chiedere pieni poteri oggi il Matteo Toscano ripercorrendo le gesta del suo amico e collega ha nuovamente messo l’Italia in pericolo.

Cosa c’è di più di una pandemia mondiale? Cosa c’è di più grave di una situazione drammatica come quella che stiamo vivendo? Eppure qualcuno vuol fare il protagonista, qualcuno vestendosi da bruto, per l’ennesima volta ha voluto con il suo gesto dare testimonianza della sua presenza sulla terra.

La politica non può essere miope ed egoista ha un bene più grande da salvaguardare e questo bene sono i cittadini con i loro problemi quotidiani, i loro drammi le gioie mancate e la lotta giornaliera per sopravvivere.

In questa fase non avevamo bisogno di fenomeni da baraccone ma tant’è! Noi ci fidiamo di Conte del suo lavoro e dei sacrifici che ha fatto e farà per il nostro paese, ci fidiamo delle forze politiche che appoggiano il premier e con loro tenteremo di portare l’Italia al 2023, ci sono 209 miliardi di motivi per tentare di uscire da questa impasse, ci sono gli italiani e un Paese da mettere in sicurezza, l’Europa ci guarda, il mondo ci guarda e noi abbiamo il dovere di trovare la soluzione e mettere con le spalle al muro l’incoscienza, la cattiveria e la rabbia di chi crede che un giorno di ribalta possa valere il futuro della nazione più bella del mondo.

Questi giorni importanti saranno il viatico di un nuovo modo di fare politica, saranno la prova che insieme affronteremo e insieme vinceremo. Intorno al M5S si è stretta una comunità che infonderà coraggio e forza al Premier e al suo Governo».