Antinfluenzale, Facciolla: «Toma si vaccina in conferenza. I molisani quando potranno farlo?»

Il segretario regionale dem interviene dopo che il Presidente della Regione si è vaccinato in diretta durante una conferenza stampa, accusandolo di «fare show» e di non avere a cuore la salute dei molisani.

Politica
domenica 18 ottobre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Vittorino Facciolla
Vittorino Facciolla © Personale

CAMPOBASSO. L’inizio della campagna dei vaccini antinfluenzali, in Molise, ha fatto scalpore: da un lato per la carenza dello stesso presso le farmacie, con scorte che non basterebbero a coprire il fabbisogno degli utenti, dall’altro per la pubblicità messa in piedi dal Presidente della Regione Donato Toma che, nel corso di una conferenza stampa, si è vaccinato in diretta (LEGGI).

Un’azione, quest’ultima, che non è passata inosservata ed ha adirato molisani e politi locali. Ad intervenire sulla questione, nelle ultime ore, è il segretario regionale dem Vittorino Facciolla che, sulla sua pagina facebook, scrive:

«Mi scrive un'amica (della quale voglio preservare la privacy) che ha un figlio con patologia cronica severa, ed è preoccupata perché non riesce ancora a trovare il vaccino antinfluenzale.

Il nostro baldanzoso presidente invece ha avuto diritto per primo a vaccinarsi e ha scelto di farlo in conferenza stampa come in uno show, con tutti i riflettori puntati addosso.

Forse voleva in questo modo invitare i molisani ad imitarlo, ma come farlo se i vaccini non sono ancora disponibili per tutti?

Di fatto in questo modo, Toma non ha fatto altro che aumentare la distanza tra noi e lui, tra chi ha bisogno del vaccino e non ha possibilità di trovarlo e lui, che invece nonostante sia sano e in forze, si è già garantito la salute».