Alex Piscino vince la "Battaglia dei giganti" e diventa Mister Universo e Mister Europa over 35

Altri Sport
mercoledì 23 settembre 2020
di Emanuele Bracone
Più informazioni su
I trofei conquistati a Sapri da Alex Piscino
I trofei conquistati a Sapri da Alex Piscino © TermoliOnline.it

TERMOLI. 37 anni, passione per i muscoli e per la forma fisica. Originario di San Severo, ma residente a Termoli da molti anni, Alex Piscino, divide le sue giornate tra il lavoro, presso un autogrill della costa adriatica e la palestra, dove si allena con costanza e meticolosità e aggiunge, senza… null’altro, per lanciare un messaggio salutista.

Nell’ultimo fine settimana si è reso protagonista di una doppietta mirabile, a Sapri, dove ha ingaggiato la cosiddetta “Battaglia dei giganti”, nel contest di body building organizzato dall’associazione Ibfa.

Ma lasciamo a lui l’onore e l’onere di rivelarci quali siano stati i titoli conquistati.

«Sabato scorso ho vinto Mister Universo e domenica Mister Europa, categoria man physique over 35», salendo così in vetta dopo 15 anni di attività pesistica.

La Ibfa (International Bodybuilding & Fitness Association) si distingue dalle altre associazioni di settore, nata dalla mente del professore italiano Biagio Filizola, che dopo tante militanze nelle varie federazioni decide di fondarne una basata sulla fiducia reciproca, sul divertimento sull'incontro con nuovi amici, che come lui, amano il bodybuilding. Biagio ha un grande bagaglio d'esperienza, nelle federazioni ufficiali non ha trovato fiducia, divertimento ed amici, ma feroci avversari animati dalla legge del più forte.

La competizione è stata ospitata al Cineteatro Ferrari, in quella sede Alex Piscino ha mostrato (è il caso di dire) e dimostrato come risultati lusinghieri e performance agonistiche di rilievo si ottengano perseguendo passione, corretta alimentazione e costanza negli allenamenti, lui frequenta la palestra Luis's Gym.

«E’ questo il segreto del mio fisico, il doping lo lascio fare ad altri. Ci ho messo tempo per raggiungere questi livelli però ci si arriva», il suo messaggio non cela alibi di nessun genere, nemmeno per un ambiente che ancora ha negli occhi il mito di chi ha sdoganato al grande pubblico l’esibizione dei muscoli in tensione, ricordate l’epopea di Mister Olympia, alias Arnold Schwarzenegger? Prima che si dedicasse a cinema e politica, era quello il suo regno, oppure Lou Ferrigno, il primo Hulk ad avere successo planetario.

«Lavoro in autogrill da oltre 15 anni, quindi posso mangiare di tutto, ma ovviamente non lo faccio, l’aspetto dell’alimentazione è importante, riso e petto di polli sono piatti che mi aiutano a stare in forma».

Non è stata solo la doppietta di Sapri l’unica striscia di vittorie conseguita da Alex, che ne ha collezionate tante, in numerose gare, ma queste dell’ultimo weekend campano lo inorgoglisce particolarmente, così come ha reso gioiose la sua compagna Laura e la figlia Alessia junior, poiché rispetto alle altre si pone a un livello ancora più alto, ma ricordiamo quella di Lucera dello scorso anno per la Federazione Wabba, nella categoria Man Physique. Alex ha gareggiato con numerose sigle, preparandosi sempre con estrema cura a ogni evento.