Calcio giovanile, cosa ne sarà dopo la pandemia? Vertici Figc a Termoli

Calcio
sabato 23 gennaio 2021
di Michele Trombetta
Più informazioni su
Calcio giovanile, cosa ne sarà dopo la pandemia? Vertici Figc a Termoli
Calcio giovanile, cosa ne sarà dopo la pandemia? Vertici Figc a Termoli © Termolionline

TERMOLI. Visita di prestigio quella di ieri pomeriggio a Termoli, in tema di calcio giovanile. Presso la struttura polisportiva Santi Pietro e Paolo di via Biferno si sono recati Vito Roberto Tisci, presidente del settore giovanile e scolastico della Figc dal 17 dicembre 2014, riconfermato il 26 giugno 2017 e attualmente in carica.

E’ stato accompagnato dal presidente del comitato regionale Figc Molise Piero Di Cristinzi, con loro il vicario Pasqualino Raimondo e la vicesegretaria Santina Pompermaier.

La delegazione ha incontrato la dirigenza della Polisportiva con in testa il presidente Pasqualino De Filippis, parlando della situazione attuale che sta bloccando tutte le attività dilettantistiche.

Si stanno cercando soluzioni per cercare in qualche modo di rimettere in moto il volano di queste attività a cui il Covid ha tagliato letteralmente le gambe.

Tisci e Di Cristinzi hanno lasciato messaggi concreti di una ripresa appena la situazione pandemica allenterà la presa.

Alla nostra domanda se il timore quando sarà si spera al più presto di trovare un mucchio di "macerie" causate dal virus è reale oppure ci sono barlumi di luce in fondo al tunnel, la loro risposta, non sembrava velata da retorica, ma convintissima, è che questo potrà accadere quanto prima, certo però che in questo frangente, ognuno deve recitare la parte che gli tocca nel migliore dei modi possibili, altrimenti tutti gli sforzi saranno vani.