Sfida di Eccellenza, a marzo si attende il ritorno sul campo dei giallorossi

Calcio
lunedì 01 marzo 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Il pullman del Termoli calcio 1920
Il pullman del Termoli calcio 1920 © Termolionline

TERMOLI. Appena la squadra del Termoli calcio 1920 aveva cominciato ad amalgamare schemi e volontà del nuovo allenatore, i campionati sono stati sospesi, a causa della seconda ondata di coronavirus in Italia.

Ma con l’avvento di marzo, forse, c’è una novità.

Ci risentiamo dopo 4 mesi di stop, sperando che il 5 marzo l'Eccellenza potrà essere considerata categoria di interesse nazionale! La ripartenza dovrebbe essere prevista per l'8 marzo, con un format che prevede allenamenti di gruppo e uso degli spogliatoi, anche l'avvio del campionato dovrebbe essere prevista per il 28 marzo con il solo girone di andata dal 1° all’ottavo posto per i play-off e le prime 8 saranno divise in 2 gironi da 4 con semifinale e finale. Noi, come società e come squadra siamo pronti per la conquista finale avendo rafforzato la squadra di elementi importanti anche in previsione di questo salto nella categoria superiore.

I nuovi arrivi, Ferdinando Giuliano, un lieto ritorno, Salifù (dal Verona), Chidichimo (dal Castrovillari), G. Kean (ex Rieti e Teramo in C), Vitale (ex Isernia), Vitiello (dalla Salernitana), Fantasia, Porgo (Costa d'Avorio), Giorgilli (ex Roccella e dato in prestito alla Vastese) e il forte centrocampista argentino Camacio (dal San Lorenzo), si uniscono alla rosa già composta da Antonio Bruno, Antonio Silvano, Dell'Aquila, Cuman, Mastrodonato, Polletta, Rui Barros, Rosafio, Paiano, Iannone, Ciccotosto, Marascalchi, Mazzone, Giardiello, Cosentino, Cavalli, Gabriele, Russo, Pipoli, Mondini, Rodriguez (dato in prestito al Gallico Catena) questi sostituiscono le uscite di Mascolo, Karim, Tallevi, Sow, Amed, Antuoni, Calabrese, Marra, Sticozzi, Santarelli, Piserchi.

Oltre questo, mette in evidenza l’amministratore delegato De Palo, “sappiamo di dover competere su 2 fronti, Coppa Italia e Campionato e il lavoro fatto fino ad oggi da mister Paolo Cortellini ci permette di ben sperare, ci crediamo, il gruppo ci crede, la società ci crede e farà di tutto per riuscirci e poi quest'anno abbiamo avuto una miriade di problematiche con 5 appartamenti da dover mantenere per i quasi 20 calciatori a vitto e alloggio con la quasi assenza di sponsor, anzi, a tal proposito vorremmo ringraziare Ettore Bruscino, titolare del Calypso di Petacciato per il suo sostegno in questo periodo drammatico, in più, Marco Castelluccio è riuscito tramite il suo amico fraterno, Massimo Sparvieri del liquorificio Belmonte, a far sponsorizzare l'acquisto di un pullman 52 posti con tutti i confort possibili, dal bagno, alle due tv, al frigo e sarà personalizzato Termoli Calcio 1920, altro traguardo d'immagine per la società!”

Lo stesso Castelluccio porge “Un ringraziamento particolare alla famiglia Sparvieri del liquorificio Belmonte perché mi ha sempre sostenuto ed ha sempre creduto nel nuovo progetto Termoli Calcio 1920 - a queste ultime novità e note positive si devono però aggiungere anche dei misfatti dove si stanno pagando le conseguenze, come è successo per una vertenza fatta per colpa dell’ex presidente Di Girolamo, dove si pensava ad un dispetto nella speranza di un fallimento, ma come spesso accade le sfide si affrontano e si vincono!”.

“Un grazie a tutti i componenti della società dal presidente Alberto all’amministratore delegato De Palo, al mister Cortellini, al nuovo preparatore dei portieri Marcello Ciofi, al team manager Pino Nuozzi, all'avvocato Vincenzo Tosques, a Pasquale Consoletti, a Mariagrazia del Tito, a Remo il custode, al nostro addetto stampa Giovanni Cannarsa, a Toni Salome, a Danilo Bonino e soprattutto a mia moglie Rosanna che anche se continua a combattere da 7 anni contro il cancro, è stata sempre vicina a me e mi supporta condividendo qualsiasi mia scelta per il Termoli Calcio 1920 e per concludere Vogliamo vincere e ci crediamo, come crediamo nei tifosi e nella città una volta finita questa pandemia, come crediamo nel gruppo di ragazzi che abbiamo allestito dove, ne sono certo, daranno l'anima e suderanno per tutti i 95 minuti, un grazie a tutti, anche a chi ci vuole male, la nostra forza è la vostra invidia, il Termoli Calcio 1920 non morirà mai. Noi ci saremo sempre!”.

«Il nuovo programma societario iniziato quest'anno non cambia, anzi, si rafforza statene certi», fanno sapere dal Termoli calcio 1920.