​Il girone d’andata per il campionato di serie A 2019-2020

Calcio
mercoledì 04 dicembre 2019
di La Redazione
Antonio Conte
Antonio Conte © https://www.foxsports.it/

TERMOLI. Mentre ci stiamo avvicinando sempre di più alla fine dell’anno, le dinamiche del campionato di serie A diventano sempre più chiare, sia per quanto riguarda i vertici della classifica, sia per la parte che riguarda la lotta salvezza per questa stagione 2019-2020. E’ necessario partire, per fare una considerazione a 360 gradi, da quelle formazioni che fino a questo momento hanno deluso le aspettative. Tra tutte troviamo naturalmente il Napoli di Carlo Ancelotti e il Milan ora guidato da Stefano Pioli.

Napoli e Milan, in crisi nera, Cagliari e Parma sono le vere rivelazione del campionato

Il Napoli è attualmente settimo, quindi fuori anche dall’Europa League, in termini di piazzamento, e ha già accumulato 10 punti di distacco, rispetto alla Lazio, terza e in piena corsa per un posto nella prossima stagione di Champions League. Non demorde nemmeno il Cagliari, che dopo 14 turni ha confermato di poter giocare alla pari di squadre come Roma e Atalanta, per quanto riguarda il quarto posto.

Il Napoli è sempre più vicino a Parma e Verona, due delle sorprese in positivo di questa stagione, mentre al Milan, attualmente 11esimo, bisogna aggiungere anche Torino e soprattutto Fiorentina, tra le squadre che fino a questo momento, stanno deludendo e tradendo le aspettative stagionali. La Fiorentina di Vincenzo Montella, nonostante un buon avvio di stagione, sta ripetendo alcune prestazioni che avevamo già visto durante lo scorso campionato. Risultati comunque non sempre facili da prevedere, per quanto riguarda i pronostici serie a visto che soprattutto le piccole squadre si stanno rivelando avversari ostici da superare, come abbiamo visto ad esempio con prestazioni come quelle tra Spal-Napoli ma anche con la Juventus di Sarri stessa, già bloccata due volte, rispettivamente dal Lecce e dal Sassuolo.

Come valutare la stagione di Udinese, Lecce, Sassuolo e Samp

Ci sono in effetti squadre ancora difficili da valutare come ad esempio Lecce e Sassuolo, entrambe hanno però fermato la Juventus di Maurizio Sarri e disputato già buone prestazioni contro alcune big come ad esempio Inter e Roma. La Sampdoria, guidata da Claudio Ranieri, dopo l’esonero di Eusebio Di Francesco, sta risalendo lentamente la china e si avvicina sempre più a Udinese, Lecce e Sassuolo, grazie anche ai punti ottenuti durante le ultime cinque gare, con due pareggi, due vittorie e una sconfitta in trasferta contro il Cagliari di Rolando Maran, che sarebbe corretto considerare, per via delle prestazione, dell’assetto di gioco e di alcuni giocatori, come una squadra di primissimo livello, visto anche come ha saputo gestire e affrontare le big, con risultati alterni, con 8 vittorie, 4 pareggi e solo 2 sconfitte.

Per quanto riguarda la zona salvezza, pur non trovando continuità rispetto alla passata stagione, dove erano già evidenti a questo punto alcune dinamiche, bisogna dire che soprattutto Brescia e Spal, non appaiono proprio attrezzate per giocare alla pari il resto del campionato, anche per via del fatto che il livello si sta nettamente alzando, rispetto alla stagione precedente. Un po’ meglio sta facendo il Genoa, specialmente da quando Thiago Motta è subentrato ad Andreazzoli.

Molto male invece il Brescia, che dopo aver sostituito sulla panchina Eugenio Corini con Fabio Grosso, al suo esordio di panchina, per il campionato di massima divisione, non ha ancora trovato la quadra né una continuità di risultati e prestazioni, mentre ci stiamo avviando verso la fine del girone d’andata di questo campionato. Resta da ribadire che se in testa troviamo ancora una volta Juventus e Inter, con la Lazio che può candidarsi come terza forza del campionato, il deludente percorso di Napoli e Milan, risulta davvero lontano rispetto alle premesse e ai pronostici di inizio campionato, dove la formazione azzurra era stata data come possibile candidata per la lotta scudetto.