Un campione “Lucky” per amico, Andrea Lucchetta visita Termoli: «Ideale per tornei importanti»

L'ex pallavolista, campione europeo e mondiale, ha visitato il Borgo Antico trovando terreno fertile per ospitare tornei di pallavolo importanti e annuncia: «Ne parlerò in Federazione» .

Volley
giovedì 24 settembre 2020
di Michele Trombetta
Più informazioni su
Andrea Lucchetta a Termoli
Andrea Lucchetta a Termoli © TermoliOnLine

TERMOLI. Dopo l'intervista show di ieri sera, appena giunto a Termoli presso l'Hotel Santa Lucia a Piè di Castello dell'ex Campione del Mondo e d'Europa di Pallavolo Andrea Lucchetta (LEGGI), noi di TermoliOnLine lo abbiamo seguito anche in quella che è stata la sua giornata termolese: il programma prevedeva un giro per i posti più caratteristici del Borgo Antico con riprese dall'alto effettuate con un drone, foto e interviste con la giovane star del volley e sitting volley termolese Emanuele Di Ielsi che è entrato a far parte, a pieno diritto, del giro della Nazionale di Sitting volley e che gli fa nutrire il desiderio e la voglia di poter essere il primo sportivo termolese che parteciperebbe ai giochi Paraolimpici.

Per Emanuele, giunto da Ancona dove studia, è stata una giornata davvero speciale poter venire a Termoli, anche se per poche ore, per incontrare il suo idolo; ma è stata un’esperienza unica anche per Andrea Lucchetta e il suo staff, in particolar modo per Anselmo Tiburzi, responsabile della comunicazione della FIPAV e che segue passo passo Lucchetta nel suo tour italiano per questa branchia della pallavolo. Un progetto volto a diffondere, nonostante gli impedimenti, il Volley S3.

Anselmo Tiburzi, ex calciatore, è stato un ritorno a Termoli visto che era un giocatore dell'U.S. Termoli qualche decennio fa. Nasce proprio così “Il viaggio del Volley S3 – L’Italia vista dalla pallavolo” un video racconto che vuole rappresentare uno spaccato di vita reale: Andrea Lucchetta, con un tour che esplorerà tutte le 21 regioni d’Italia, racconterà storie di pallavolo, di ragazzi e ragazze, di allenatori e addetti ai lavori che vivono la disciplina come pura passione. Questa nuova avventura vuole riprendere il percorso intrapreso qualche anno da FIPAV, in collaborazione con Kinder Joy of Moving, per una capillare promozione su tutto il territorio nazionale del progetto Volley S3, bloccato bruscamente quest’anno dall’emergenza che ha colpito l’Italia.

Tra Termoli e Lucchetta è stato subito amore, come sottolineato durante la chiacchierata con l'Assessore al Bilancio Pino Mottola nonché dirigente federale Fipav come il figlio Alfredo, allenatore e selezionatore giovanile volley. «Termoli ha le potenzialità - ha detto Lucchetta - Per poter ospitare eventi volley anche importanti. Ne parlerò in federazione». Tra una ripresa e l'altra Andrea è riuscito ad essere il personaggio allegro e spiritoso che tutti conoscono e che era sia quando giocava nella famosa nazionale di Generazione di Fenomeni che oggi.

Salutava chiunque, non si è negato a nessuno e ha fatto foto e video con tutti. Insomma un mattatore a tutto tondo: proprio questo carattere gioioso, la sua pettinatura a pagoda che se anche oggi per via dell'anagrafe è un po' grigia e non più nera pece come quando giocava, lo hanno reso uno dei personaggi dello sport italiano più amato da tutti. Nel primo pomeriggio lo aspettano a Campobasso e poi in serata ad Isernia a conclusione di questa giornata tutta molisana di Andrea Lucchetta, un fenomeno di una reale generazione di fenomeni .