Leva: Frattura vuole far fissare il voto al 22 aprile, una scelta folle

Politica
Termoli martedì 02 gennaio 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Danilo Leva
Danilo Leva © TermoliOnLine

CAMPOBASSO. Sulla convocazione dei comizi elettorali per il rinnovo del Consiglio regionale del Molise lo stesso Governatore Paolo di Laura Frattura nel corso della conferenza di fine anno ha ammesso che ci potrebbe essere la possibilità di un voto disgiunto rispetto alle politiche. Su questo, è intervenuto in modo formale l’onorevole dell’Articolo 1-Mdp Danilo Leva, che ha scritto al presidente della Giunta regionale.

«Signor Presidente,

abbiamo appreso da notizie di stampa che si appresterebbe ad indire le elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale del Molise per il prossimo 22 aprile 2018.

Tale data sarebbe differente da quella del 4 marzo 2018 in cui, oltre alle elezioni politiche, si andrebbe a votare anche per le elezioni regionali del Lazio e della Lombardia.

Ora, appare del tutto evidente, come tale sua autonoma decisione comporterebbe un notevole e significativo aggravio di spesa, pari ad alcuni milioni di euro, ingiustificato ed incomprensibile.

Pertanto, la invitiamo ad evitare una scelta così, manifestamente incongrua ed inaccettabile, consentendo ai molisani di votare il rinnovo del Consiglio regionale il 4 marzo in concomitanza con le elezioni politiche, onde garantire un notevole risparmio di denaro ai cittadini contribuenti.

Di tale circostanza abbiamo ritenuto doveroso sollecitare l’attenzione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e del Ministro dell’Interno Marco Minniti».