TermoliOnLine - Portale di informazione su Termoli e Basso Molise. Commercio, Servizi, Turismo.

Variazione di bilancio ok a Montenero, Porfido: Bozzelli è stata consigliata male

Più informazioni su

MONTENERO DI BISACCIA. Il Consiglio comunale di Montenero di Bisaccia si è riunito nella mattinata di mercoledì 9 agosto, per approvare una variazione al Bilancio di Previsione Finanziario per il triennio 2017/2019 e un atto di transazione per il pagamento di competenze professionali ad un avvocato di Campobasso, dovute per affidamenti di incarichi precedenti all’amministrazione Travaglini.

L’approvazione del primo punto all’Ordine del giorno ha permesso all’Amministrazione di garantire l’entrata di due somme che andranno a finanziare sia i lavori effettuati in occasione della frana sulla Strada Provinciale 13, che il potenziamento dello spazzamento stradale.

Nell’ambito della relazione sul secondo punto inserito all’Ordine del Giorno, successivamente approvato dall’Assise, l’assessore al Bilancio Domenico Porfido ha voluto illustrare all’assemblea i motivi che hanno indotto l’Amministrazione a dover trovare un accordo transattivo con l’avvocato Guida di Campobasso, per chiudere una vicenda su compensi pregressi che si protraeva ormai da troppo tempo e che non poteva essere più procrastinata.

Nel corso della sua disamina, Porfido ha inteso inoltre rispondere anche alla consigliera di minoranza Valentina Bozzelli, la quale aveva affidato nei giorni scorsi alle colonne di alcune testate locali alcune avventate esternazioni in merito a presunte irregolarità contabili su questo argomento e altrettanto presunti debiti fuori bilancio.

L’assessore Porfido ha quindi smontato in pochi e determinanti  passaggi i teoremi della Bozzelli, evidenziando la legittimità delle richieste avanzate dal professionista di Campobasso, la convenienza della transazione che farà risparmiare alle casse comunali circa 200.000 euro e l’infondatezza della teoria secondo la quale la Bozzelli vedrebbe in questa operazione dei debiti fuori bilancio. Su questo ultimo punto in particolare, Porfido ha elencato, a sostegno della sua disamina, una serie di sentenze e pareri della Corte dei Conti che evidenziano come la transazione non rientri in nessun caso nell’alveo dei debiti fuori bilancio.

“Sono rammaricato – ha commentato Porfido – per la leggerezza dimostrata dalla collega Bozzelli nel redigere l’interrogazione girata poi alle testate giornalistiche locali, specie perché da un avvocato, prima che da un consigliere di minoranza, non ci si aspetterebbe una tale superficialità nell’affrontare aspetti così tecnici. Evidentemente – conclude Porfido – tale vacuità è frutto di un mancato approfondimento della materia o, peggio, di un cattivo consiglio ricevuto”.

 

Più informazioni su